Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Rinnovo convenzione tra Università di Padova e Ulss 2 della Marca per medicina a Treviso

primo sì in Quinta commissione

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 15 lug. 2021 – Semaforo verde da parte della commissione Sanità del Consiglio veneto al rinnovo della convenzione quadro tra Regione Veneto, Università di Padova e Ulss 2 Marca Trevigiana per portare l’attività di ricerca, didattica, formazione e assistenza della facoltà di Medicina di Padova anche a Treviso.

La commissione, presieduta da Sonia Brescacin (ZP), ha espresso all’unanimità parere favorevole alla delibera di Giunta del 22 giugno scorso che rinnova fino al 31 dicembre 2025 la collaborazione in essere tra la Scuola di medicina dell’ateneo patavino e l’Ulss della Marca. La convenzione prevede che sei strutture sanitarie dell’azienda sanitaria di Treviso siano a direzione universitaria e quindi abilitate alla formazione e specializzazione di nuovi medici: Medicina generale, Chirugia generale 2, Otorinolaringoiatria, Chirurgia pediatrica, Anatomia e istologia patologica e, infine, Foniatria e audiologia.

Il provvedimento si colloca nel solco della quasi trentennale collaborazione tra Università di Padova e azienda sanitaria trevigiana che ha consentito di attivare a Treviso la didattica e la formazione per gli studenti del 4°, 5° e 6°anno del ciclo di laurea in Medicina, e rappresenta un passaggio funzionale necessario per portare nel capoluogo della Marca l’intero percorso del corso di laurea in Medicina e Chirurgia.

“La nuova convenzione quadro, che attende ora l’ok dell’aula consiliare, rappresenta un ulteriore passo in avanti per ampliare l’offerta formativa in provincia di Treviso, in modo qualificante, con la presenza di un intero ciclo di laurea in Medicina e Chirurgia – ha sottolineato la presidente Brescacin, che sarà relatrice del provvedimento in aula – E’ un risultato significativo, frutto dell’impegno sostenuto con forza e convinzione dal presidente Zaia e dall’assessore Manuela Lanzarin, che potrà dare una risposta concreta al problema della carenza cronica di medici nel territorio regionale, che deriva da una errata programmazione nazionale. Il nuovo accordo riconosce la storia ultratrentennale di collaborazione tra la Scuola medica di Padova e l’azienda sanitaria trevigiana, e il particolare impegno del dg Francesco Benazzi nel perseguire l’obiettivo ambizioso di fa decollare a Treviso il primo corso integrale di laurea in Medicina ‘decentrato’. Per la ‘Cittadella’ di Treviso, nonchè per tutta la Regione, questa collaborazione è una esperienza qualificante, che garantisce a tanti giovani di affinare la propria formazione in corsìa e in sala operatoria, perfezionando così la propria formazione pratica e contribuendo a garantire professionalità e ed elevati livelli di qualità all’assistenza sanitaria nel territorio della Marca”.

 

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Modifica consenso Cookie