Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

Contributi finanziari a organismi di risoluzione alternativa delle controversie designati dagli Stati membri a norma della direttiva ADR 2013/11/UE

Ente promotore: Commissione Europea - Single Market Programme (SMP Consumers) | Scadenza: 5 luglio 2022

L'obiettivo del bando è quello di sostenere lo sviluppo del panorama della risoluzione alternativa delle controversie(Alternative Dispute Resolution – ADR) nell'UE.

Più precisamente il bando intende facilitare l'accesso dei consumatori a enti di risoluzione alternativa delle controversie efficaci ed efficienti conformi alla direttiva 2013/11/UE, e agevolare anche la sensibilizzazione, la protezione dei consumatori vulnerabili, il networking degli enti nazionali di risoluzione alternativa delle controversie a livello nazionale e dell'UE, la cooperazione con gli organismi nazionali di applicazione, l'uso di strumenti digitali trasparenti, e la buona governance. Un quadro ADR dell'UE forte incoraggerebbe i consumatori ad optare per l’ADR, in particolare per risolvere le controversie di basso valore. Tutto ciò faciliterebbe anche l’individuazione dei commercianti disonesti nel mercato unico e la creazione di condizioni di maggiore parità per i commercianti che rispettano la legislazione dell'UE sulla protezione dei consumatori.

Dotazione finanziaria complessiva: € 1.000.000

Consulta la scheda completa del bando su Obiettivo Europa

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.