Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Birrificio 620 Passi SRL

620 Passi inarrestabile: +350% di fatturato nel 1° semestre e nuovo crowdfunding in partenza

Il primo birrificio condiviso in Italia non rallenta la corsa e chiude il primo semestre 2022 con volumi di produzione già quadruplicati e fatturato a +350% rispetto allo stesso periodo del 2021. In partenza ad agosto la seconda campagna di equity crowdfunding per diventare soci del birrificio.

Birrificio 620 Passi SRL

L’amore per la birra artigianale, un team affiatato e un modello di business innovativo, fondato sulla condivisione dei programmi e del capitale. Sono questi gli ingredienti di successo di 620 Passi, la start-up friulana che ha dato vita al primo birrificio condiviso in Italia e che consente, a chi sceglie di credere nel progetto, di diventare socio e di poter bere non una birra qualunque, bensì la birra del proprio birrificio. Un progetto audace, sostenuto da un piano industriale ambizioso e dalle potenzialità notevoli. E i risultati confermano: nel primo semestre del 2022 la produzione di 620 Passi è già cresciuta del +400% rispetto all’anno precedente, raggiungendo quota 1.000 ettolitri, mentre il fatturato supera i 200 mila euro, segnando un +350% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

“Siamo orgogliosi di questi primi numeri, che sono in linea con gli obiettivi di crescita che ci eravamo posti per l’anno. Abbiamo avviato collaborazioni con operatori molto importanti, come Friulbrau e Bernabei nel canale Horeca, e le insegne Alì e Cadoro in GDO. Guardiamo al secondo semestre con entusiasmo e naturalmente la voglia di raggiungere tutti i nostri obiettivi”, commenta Riccardo Caliari, Presidente di 620 Passi.

A supporto dell’importante sviluppo produttivo e commerciale in atto, 620 Passi ha lanciato un aumento di capitale di 1 milione di euro, rivolto a privati, così come a grandi investor professionali e istituzionali. Anche in questo caso, i risultati si toccano con mano: al termine del primo semestre 2022 gli investimenti raccolti dal birrificio condiviso ammontano già a oltre 600 mila euro. Spicca tra tutte l’importante adesione di Friulia, finanziaria regionale del Friuli Venezia Giulia, che ha appena siglato con 620 Passi un investimento di 500 mila euro, attraverso la partecipazione all’aumento di capitale per 300 mila euro e l’erogazione di un finanziamento per ulteriori 200 mila euro.

Nuova campagna di equity crowdfunding in partenza

Attesa per il secondo semestre una nuova campagna di equity crowdfunding aperta a tutti (in partenza l’8 agosto sul portale CrowdFundMe - www.crowdfundme.it). Si tratta di un felice ritorno per 620 Passi che, nel 2020, sempre tramite la piattaforma CrowdFundMe, aveva fatto il suo primo debutto nel mondo dei finanziamenti collettivi, protagonista di una campagna di successo conclusa in overfunding con l’ingresso di oltre 200 soci da tutta Italia e circa 200 mila euro di investimenti raccolti.

“Siamo lieti di annunciare questo importante progetto strategico che contribuirà ad apportare risorse chiave a supporto del piano industriale, attraverso uno strumento di capitale diffuso perfettamente coerente con il nostro posizionamento di birrificio condiviso”, commenta Andrea Menegon, Direttore Generale di 620 Passi. Il nuovo capitale permetterà al birrificio friulano di sviluppare ulteriormente il suo impianto di produzione, attraverso l’acquisto di nuovi fermentatori e di una nuova linea di confezionamento. “Nel 2020 il nostro impianto a Gorgo di Latisana (UD) produceva poco più di 200 ettolitri l’anno; quest’anno sorpasseremo i 2.000 ettolitri e puntiamo a chiudere il 2023 toccando quota 5.000. Di strada da fare ce n’è ancora molta e non vediamo l’ora”, conclude Menegon.

Per maggiori informazioni visitare www.crowdfundme.it o scrivere un’email a investor@620passi.com

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Birrificio 620 Passi SRL

Modifica consenso Cookie