COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale IMG SOLUTION SRL

Diventare un trader professionista: l’International School of Trading del Dr. Marco Vitrò

Negli ultimi 12 mesi il settore del trading online è stato oggetto di una crescita molto importante. Nonostante l’emergenza Coronavirus, le principali piattaforme di investimento hanno visto aumentare in maniera considerevole il numero di iscritti e i volumi delle transazioni.

Insomma, sempre più persone vogliono investire sui mercati finanziari per dare una svolta alla propria vita, magari sognando quel successo che, da sempre, caratterizza la figura del trader, almeno per quel che riguarda la sua rappresentazione cinematografica. Ma se l’immagine che si ha del trader è quella di Leonardo di Caprio in Wolf of Wall Street va detto che la verità è tutt’altra. Secondo i dati diffusi da ilsole24ore, infatti, oltre il 90% dei trader finisce con il perdere soldi.

Un risultato alquanto sorprendente, le cui motivazioni vanno ricercate, spesso, nell’approccio portato avanti dalla maggior parte dei trader, o aspiranti tali. Nella maggior parte dei casi, infatti, l’operatività viene portata avanti in modo discrezionale e senza un’adeguata gestione del rischio.

Cosa significa fare trading online in modo professionale

Oggi come non mai il trading rappresenta una vera e propria opportunità di crescita per moltissime persone. A differenza di quanto avveniva in passato, infatti, oggi è possibile investire sui mercati finanziari in modo professionale anche senza disporre di capitali enormi. Per farlo servono, ovviamente, un’adeguata formazione in ambito finanziario e, soprattutto, qualcuno che possa guidarci nell’individuare la corretta strategia che possa permettere di guadagnare in qualsiasi contesto di mercato.

Attraverso l’applicazione delle corrette tecniche di investimento, infatti, è possibile ottenere un profitto sia quando i mercati tendono a salire che, allo stesso modo, quando i mercati scendono. Tutto ciò permette di guadagnare in maniera costante slegandosi dalle dinamiche di lungo periodo su cui, inevitabilmente, è molto improbabile poter fare delle previsioni in maniera corretta.

Se fatto nel modo corretto, quindi, il lavoro del trader può dare moltissime soddisfazioni in ambito economico ma, anche, a livello personale. Applicando le corrette metodologie di investimento, infatti, grazie al trading è possibile avere molto tempo libero da dedicare alla propria famiglia o alle proprie passioni. Un vantaggio che sicuramente, oggi come non mai, rappresenta un valore aggiunto se non la vera ricchezza.

International School of Trading del Dr. Marco Vitrò

In questo contesto spicca la proposta formativa ideata dal Dr Marco Vitrò, 67 anni di cui gli ultimi 30 anni passati a investire sui mercati finanziari come trader indipendente, nonché Fondatore e Chief Teacher della International School of Trading con sede a Roma e Londra.

Un passato trascorso in grandi società d’investimento, di consulenza e gestione di asset finanziari, è attualmente riconosciuto a livello internazionale come uno dei massimi esperti di trading operativo. Non a caso è stato chiamato a tenere conferenze nei più importanti convegni mondiali di trading tra i quali più recenti del 2020, prima delle limitazioni Covid 19, al London Trader Show e Dubai al Forex Expo.

Ad oggi, il Dr Marco Vitrò continua la sua attività di trader operando, principalmente, sui mercati valutari (Forex) che dichiara essere il suo campo operativo preferito, oltre che sui principali Indici Azionari, Futures e Commodities. Da qualche anno a questa parte, con la fondazione della sua scuola, ha deciso di dedicare parte del suo tempo alla formazione di operatori finanziari sia professionali, istituzionali ma, anche, semplici traders privati.

Il percorso formativo dell’International School of Trading

Partendo dal presupposto che “Nel trading non esistono traders esperti o traders principianti ma solo traders che perdono e traders che guadagnano!”, l’approccio formativo ideato dal Dr Marco Vitrò ha un taglio assolutamente pratico.

Secondo il fondatore dell’International School of Trading, infatti,  “sarebbe un errore pensare che basti leggere un paio di libri che trattino genericamente materie finanziarie o analisi tecnica, o seguire qualche webinar o qualche corso teorico di trading, per diventare sufficientemente esperti. L’esperienza non è sinonimo di capacità. I corsi teorici non servono perché lasciano troppa discrezionalità operativa al trader. Solo un corso che abbia metodi pratici può garantire una reale autonomia nel produrre un profitto costante e metodico”.

Ma cosa si intende, esattamente, per “metodo pratico che possa produrre un profitto costante”?

A rispondere a questa domanda è lo stesso Marco Vitrò, secondo cui “per metodo pratico si deve intendere una procedura operativa che possa essere eseguita da persone diverse in tempi diversi portando sempre lo stesso risultato di profitto”.

Secondo i principi base dell’International School of Trading chiunque investa sui mercati finanziari deve avere come obiettivo principale di controllare il rischio per limitare le perdite. Tutto ciò sarà possibile solo avendo un’adeguata conoscenza di Money Management, da calibrare attraverso le annesse obbligatorie abilità di calcolo di stop loss, take profit, leva finanziaria e draw down della strategia che si intende porre in essere in un determinato periodo.

Proprio per questo il Dr Marco Vitrò (da qui è possibile prenotare una consulenza gratuita) segue, personalmente, i suoi allievi in modo individuale. Grazie a questo “periodo di affiancamento” gli aspiranti trader vengono seguiti fino al raggiungimento della propria totale indipendenza operativa e capacità di produrre un profitto costante, sempre e comunque al di la dell’andamento dei mercati.

Per maggiori informazioni:

https://www.facebook.com/corsoforex

http://www.internationalschooltrading.com/

https://www.youtube.com/channel/UC8fLjWhbPARnWcTCKidLypg

https://www.linkedin.com/in/marco-vitr%C3%B2-356376a7/

email :   info@internationalschooltrading.com

Video Economia

Ultima ora



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie