PMI

Camera Commercio Marche: un corto per i servizi digitali

Sabatini,ancora evidente gap aziende nel chiedere servizi online

(ANSA) - ANCONA, 30 LUG - Illustrare i servizi digitali della Camera di Commercio delle Marche in forma di cortometraggio: "Il sogno nel cassetto digitale". E' lo strumento scelto dall'ente camerale in varie versioni: un corto da 5 minuti, 7 cortissimi da un minuto, spot da 30 secondi. Materiale che è stato inserito nella campagna promozionale di Unioncamere. Il video valorizza, con i servizi camerali, maestranze, cast e location del territorio, la casa denominata Ca' Romanino, ubicata nella campagna di Urbino, sede dell'omonima Fondazione che tutela e valorizza patrimonio paesaggistico e architettonico, progettata dall'architetto Giancarlo De Carlo nel 1968. I cortissimi tematici sono dedicati a singoli servizi: attività del Registro Imprese, Avvio di Impresa, Deposito Brevetti e Marchi, Mediazione, identificazione Codice Ateco; Stampa in Azienda, Attività del PIid. "La pandemia ha accresciuto i divari territoriali, di genere, di età e fra i settori produttivi, ma il digitale è la leva per ridurli. Un modo per avvicinare le aziende in un momento di crisi sanitaria che limita gli spostamenti", il commento del presidente di Camera Marche Gino Sabatini. Ma c'è ancora molta strada da fare: solo il 26% delle imprese italiane è a conoscenza del Piano Impresa 4.0 e, tra queste, il 9%, pur conoscendolo, comunque non investe. Per il resto, vale a dire per i due terzi della manifattura italiana, gli strumenti messi in campo e le grandi opportunità offerte dalle tecnologie non sono ancora all'ordine del giorno. Durate la presentazione del corto, sono stati esaminati anche i numeri del digitale degli ultimi mesi: il servizio Stampa in Azienda, inaugurato durante primo lockdown, ha visto l'utilizzo di circa la metà delle imprese esportatrici che richiedono certificati di origine. Il 21% delle imprese marchigiane ha aderito ai servizi del Cassetto Digitale, sono state rilasciate da remoto 142 CNS e oltre 3.900 sono state rinnovate telematicamente. Da gennaio, 300 le mediazioni svolte on line. Concessi negli ultimi 6 mesi di attività 700 ila euro di Voucher Digitali Impresa 4.0 a 160 Pmi per progetti di implementazione di tecnologie digitali 4.0 (da piano nazionale transizione digitale 4.0). Sono stati organizzati 15 webinar sui temi della digitalizzazione cui hanno preso parte circa 500 tra piccole e piccolissime imprese (imprenditori e loro collaboratori, consulenti di impresa) e 250 studenti. Erogate circa 115 attività di assistenza e orientamento personalizzato e realizzati 60 assessment digitali.
    "Dopo l'esplosione della pandemia, dall'estate 2020 e nei primi mesi del 2021- ha spiegato Sabatini - ci siamo concentrati molto sul tema dell'export digitale (alla luce della improvvisa crescita delle transazioni on line anche in ottica B2B), supportando in maniera massiccia i progetti delle Pmi con il bando 'Digital Markets B2B', circa 3 milioni di euro per oltre 300 Pmi che sono sbarcate sulle principali piattaforme digitali". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie