Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Eredità Agnelli, al Riesame le carte con le firme di Marella

Eredità Agnelli, al Riesame le carte con le firme di Marella

Fissata l'udienza al Tribunale di Torino

TORINO, 26 febbraio 2024, 15:36

Redazione ANSA

ANSACheck

Eredità Agnelli: tre brevi manoscritti, ecco il testamento - RIPRODUZIONE RISERVATA

Eredità Agnelli: tre brevi manoscritti, ecco il testamento -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Eredità Agnelli: tre brevi manoscritti, ecco il testamento - RIPRODUZIONE RISERVATA

È stata fissata per mercoledì al Palazzo di giustizia di Torino, davanti al Tribunale del Riesame, l'udienza sui sequestri disposti dal procuratore aggiunto Marco Gianoglio e dai pubblici ministeri Mario Bendoni e Giulia Marchetti titolari dell'inchiesta sulla presunta dichiarazione fraudolenta sulla denunce dei redditi di Marella Caracciolo, moglie di Gianni Agnelli, del 2018 e 2019.
    Gli avvocati di John Elkann e del commercialista di famiglia Gianluca Ferrero, indagati insieme al notaio svizzero che aveva curato l'eredità di Donna Marella, Urs Robert Von Gruenigen, avevano presentato un ricorso per vizio di motivazione, contestando, come afferma il quotidiano Corriere della Sera, la pertinenza tra la contestazione della presunta residenza fittizia di Caracciolo in Svizzera e la mole di atti e dispositivi elettronici prelevati e copiati nelle perquisizioni fatte il 7 febbraio scorso dalla guardia di finanza. Tra i documenti in mano ai magistrati c'è anche la consulenza grafologica che indica come "ragionevolmente apocrife" le firme di Marella su alcuni documenti considerati di rilievo, come le aggiunte testamentarie. La consulenza grafologica è stata effettuata a partire dalle fotocopie, ma ora ne è stata disposta una seconda su alcuni documenti originali, tre tra i 14 che la procura stava cercando.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza