Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Allegri, dobbiamo rendere possibili le cose impossibili

Allegri, dobbiamo rendere possibili le cose impossibili

Tecnico Juve, 'ci siamo allenati a vincere tante partite'

ROMA, 21 gennaio 2024, 23:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Primo posto in classifica? Nella nostra testa dobbiamo avere questo, ovvero rendere possibili le cose impossibili. Noi dobbiamo fare il massimo, poi se altri arrivano primi gli faremo i complimenti. Niente è impossibile, ci vuole convinzione". Così Massimiliano Allegri, intervistato da Dazn nel dopopartita di Lecce-Juventus.
    "Diciamo che ci siamo allenati a cercare di vincere più partite possibile - dice ancora Allegri -, poi soprattutto la gestione della partita, il capire il momento in cui c'è da giocare, quando non c'è da giocare, quando c'è da difendere, quando c'è da attaccare, su quello che siamo cresciuti soprattutto nella serenità". Per Allegri la Juve sta "meglio fisicamente, soprattutto c'è autoconsapevolezza in tutti i giocatori, quindi questo è molto importante. Stasera è stata una partita complicata perchè nel primo tempo il Lecce ha corso, ha pressato, abbiamo avuto qualche situazione buona vicino all'area, non abbiamo fatto bene l'ultimo passaggio e loro ci hanno creato delle difficoltà in un paio di situazione. Poi è normale che loro sono un po' calati e noi lì siamo rimasti lucidi a continuare a giocare la partita".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza