/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tante voci al Museo, minori stranieri guide per un giorno

Tante voci al Museo, minori stranieri guide per un giorno

Progetto Cpia1 Paulo Freire con associazione Diskolé e Egizio

TORINO, 15 marzo 2023, 10:40

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una ventina di giovani, provenienti dal Pakistan, dalla Costa d'Avorio, dall'Egitto, dal Perù e da altri Paesi, parteciperà giovedì 16 marzo, alle 16, al Museo Egizio di Torino, all'evento "Tante voci al Museo!", un'iniziativa che rientra nel progetto dedicato ai minori stranieri, realizzato dal Cpia1 Paulo Freire di Torino, dall'associazione Diskolé e dal Museo stesso.
    "I giovani della nostra scuola, prevalentemente minori stranieri, arrivati in Italia da soli o con le loro famiglie, racconteranno la storia di alcuni reperti archeologici al pubblico presente. Questo evento è il risultato di un percorso formativo, giunto ad quarto anno di attività, che ha reso accessibile ai nostri ragazzi una parte distintiva del patrimonio culturale della città, consentendo loro di migliorare la conoscenza della lingua italiana in un contesto particolarmente significativo" spiega Paolo Tazio, dirigente del Cpia1. "Uno dei nostri più importanti obiettivi è infatti l'inclusione, anche attraverso la dimensione della cultura - aggiunge Valentina Sacchetto, presidente di Diskolé - aspetto che spesso è sottovalutato nell'educazione dei minori stranieri.
    Ci teniamo in particolare a ringraziare gli egittologi del Museo che hanno collaborato con noi, per la disponibilità e le competenze messe in campo ed esprimiamo soddisfazione per gli obiettivi raggiunti dai ragazzi, che giovedì saranno i protagonisti del percorso di visita guidata al Museo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza