Covid: sanitari Padova, a Natale vi 'regaliamo' i nostri occhi

Ulss 6 inaugura 'operazione identità' mostrando volti dipendenti

Redazione ANSA PADOVA

Coperti dai dispositivi di protezione individuale, da febbraio ad oggi hanno lasciato parlare gli occhi. Per Natale vogliono andare oltre lo sguardo, mostrando i loro volti. L'Ulss 6 Euganea inaugura oggi la campagna social "Le nostre Stelle di Natale" (#lenostrestelledinatale, #ulss6euganea): i dipendenti, protetti dalle mascherine, mostreranno il loro vero volto, in fotografia.
    Si vuole così restituire un'identità anche visiva a quanti sono costretti, in questi mesi di pandemia, a nascondere i propri lineamenti. L'Azienda socio-sanitaria locale intende promuovere questa sorta di "operazione-trasparenza", mostrando ciò che finora il Covid-19 ha costretto a rimanere celato.
    "Vogliamo restituire un volto a ciascuno dei nostri dipendenti, siano essi dirigenti, medici, infermieri, operatori socio-sanitari, addetti alla sicurezza o alle pulizie, insomma a tutti coloro che si trovano ogni giorno, faccia a faccia, con il Coronavirus. La pandemia - sostiene il direttore generale dell'Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta - non deve, per motivi di salvaguardia sui luoghi di lavoro, mortificare le loro identità.
    Per questo ci è venuta l'idea di far mostrare, a ciascuno di loro, il volto che si cela dietro a mascherine, visiere, il corpo nascosto dietro scafandri e calzari".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA