/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Varsavia attacca Berlino, 'tenta di interferire con il voto'

Varsavia attacca Berlino, 'tenta di interferire con il voto'

Ministro, illegale l'intensificazione dei controlli ai confini

BRUXELLES, 27 settembre 2023, 14:13

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

Varsavia accusa Berlino di voler interferire nelle elezioni, in programma il prossimo 15 ottobre, mettendo in difficoltà il governo, guidato da Mateusz Morawiecki. In un'intervista all'emittente polacca Tvp3, il ministro degli Esteri polacco Zbigniew Rau, ha bollato come "condotta illegale" un'eventuale intensificazione dei controlli alle frontiere con la Polonia, paventata dalla Germania, in risposta allo scandalo dei visti. "Dal punto di vista tattico e politico, - ha detto - si tratta di un tentativo di interferire nei nostri affari interni, ma soprattutto di interferire nel processo elettorale stesso, nella speranza che in questo modo si possano ridurre le possibilità di prolungare il mandato dell'attuale governo polacco". Il titolare del ministero, al centro dello scandalo sul presunto rilascio illegale di visti dietro pagamento, ha ammesso "irregolarità nell'accelerazione delle richieste di visto" specificando, tuttavia, che tali irregolarità si sarebbero "verificate nel caso di 260 visti" in un periodo in cui ne sono stati "rilasciati quasi 2 milioni".
    Quanto al personale del ministero, ha spiegato, "un viceministro è incorso in responsabilità politiche e un funzionario è stato licenziato", mentre "sono state accusate sette persone, tutte al di fuori del personale ufficiale del ministero" e "tre sono state arrestate".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.