Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dodik, 'a febbraio incontri con Putin, Lukashenko, Erdogan'

Dodik, 'a febbraio incontri con Putin, Lukashenko, Erdogan'

A inizio marzo consegnerà onorificenza a Orban

BELGRADO, 26 gennaio 2024, 17:53

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

Il leader serbo-bosniaco Milorad Dodik ha annunciato oggi che nella seconda metà di febbraio incontrerà i presidenti russo Vladimir Putin, bielorusso Aleksandr Lukashenko e turco Redzep Tayyip Erdogan.
    Parlando ai giornalisti dopo un colloquio oggi a Banja Luka con il ministro degli esteri ungherese Peter Szijjarto, Dodik - che è presidente della Republika Srpska, l'entità a maggioranza serba della Bosnia-Erzegovina - ha aggiunto che a inizio marzo sarà in visita nella Republika Srpska il premier ungherese Viktor Orban. In quell'occasione, ha osservato citato dai media serbi, a Orban verrà consegnata personalmente l'alta onorificenza conferitagli il 9 gennaio scorso in occasione della Festa nazionale della Republiia Srpska.
    Dodik, che è oggetto di forti critiche da parte della comunità internazionale per le sue aperte e crescenti aspirazioni secessioniste, mantiene stretti rapporti con Putin e Lukashenko, per i quali non nasconde stima e ammirazione e con i quali condivide pienamente le posizioni a proposito del conflitto armato in Ucraina.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.