Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Tutte le follie di Jac', più di 5 mila visitatori al Macte

'Tutte le follie di Jac', più di 5 mila visitatori al Macte

La rassegna si conclude sabato 24 febbraio

TERMOLI, 22 febbraio 2024, 08:30

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Più di 5 mila visitatori in cinque mesi alla mostra "Tutte le follie di Jac" al Macte di Termoli.
    L'evento, curato da Luca Raffaelli, rientra nel progetto "Jacovittissimevolmente" realizzato insieme al MAXXI di Roma per celebrare i cento anni dalla nascita di uno dei più grandi autori del fumetto italiano del Novecento.
    La rassegna ha raccolto molti consensi anche nel programma di eventi collaterali: oltre 100 tra laboratori e visite guidate riservate alle scuole del territorio ma anche attività per altri gruppi susseguitisi nel corso della mostra, registrando un riscontro di pubblico che normalmente si raggiunge sull'intero anno di attività del museo. "Tutte le follie di Jac" approfondisce le invenzioni tecniche e linguistiche che hanno reso "La lisca" di pesce uno stile riconoscibile e Jacovitti un inventore di segni e personaggi indimenticabili, creatore di un mondo surreale, costruito grazie a un metodo di lavoro unico che lo portava a creare disegni, storie e dialoghi direttamente con la china.
    "La mostra parte dall'analisi della sua capacità di improvvisazione fumettistica indagando, nelle varie sezioni espositive, le caratteristiche più importanti del suo metodo di lavoro: i riempitivi, salami, vermi e invenzioni che, senza alcun motivo logico o narrativo, invadono le sue tavole" spiega il curatore Luca Raffaelli.
    "Tutte le follie di Jac", aperta in autunno, sarà visitabile fino a sabato 24 febbraio prossimo.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza