Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Indebiti redditi di cittadinanza nelle Marche, 16 milioni di euro in 3 anni

Indebiti redditi di cittadinanza nelle Marche, 16 milioni di euro in 3 anni

Dal 2001 3.702 pratiche irregolari. Recuperati 1,6 milioni euro

ANCONA, 22 febbraio 2024, 16:36

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In tre anni nelle Marche, dal 2021 al 2023, sono state accertate indebite percezioni del Reddito di cittadinanza per un importo complessivo di 16.338.722 euro (467 le prestazioni non spettanti) di cui recuperati alle casse erariali 1.654.432 euro. Emerge dalla relazione della Procuratrice regionale della Corte dei Conti delle Marche Alessandra Pomponio illustrata in occasione dell'inaugurazione dell'Anno giudiziario alla Loggia dei Mercanti ad Ancona.
    Da anni la Procura ha avviato un confronto collaborativo con la Direzione regionale e l'avvocature della sede Inps, per una valutazione congiunta e il recupero di eventuali indebiti. La direzione marchigiana ha costituito, dal gennaio 2021, un gruppo di lavoro dedicato ad attività di controllo e verifica del Reddito di Cittadinanza, in collaborazione con enti locali, prefetture, Agenzia delle Entrate, Aci, patronati, centri per l'impiego e organi di polizia; l'attività, in collaborazione con la Guardia di Finanza e i Carabinieri, ha permesso fino a dicembre 2023 di individuare 3.702 pratiche parzialmente o totalmente indebite pari al 5,57% del totale. In alcuni casi per restituire le somme si è seguita la strada della compensazione, altre volte è stata attivata la procedura di recupero disattivando la carta Reddito di Cittadinanza tramite la quale veniva erogato il beneficio. Quanto al recupero delle somme indebitamente percepite, è complesso in quanto si tratta di erogazione frazionate e a beneficio di persone poco abbienti.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza