Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Via libera ad Assestamento 2023-2025 Marche da 39 milioni euro

Via libera ad Assestamento 2023-2025 Marche da 39 milioni euro

13 milioni da Inrca a case comunità. Pd-M5s, atto senza visione

ANCONA, 25 ottobre 2023, 09:02

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In serata via libera a maggioranza del Consiglio regionale delle Marche (17 voti favorevoli, 5 contrari) all'Assestamento di bilancio 2023-2025. Con la legge la Regione apporta variazioni allo stato di previsione dell'entrata per 39.130.562,36 euro nel triennio e riassegna risorse non spese. Pesanti critiche dalle opposizioni (Pd e M5s) che non hanno esitato a parlare di mancette, di un documento "senza visione, né priorità", contestando anche la bocciatura degli emendamenti tra cui quello per finanziare la legge relativa all'Istituto Storia Marche.
    Tra le misure, ricorda il capogruppo di FdI Carlo Ciccioli, relatore di maggioranza, oltre 6,4 milioni di euro per la 'buona scuola' e il diritto allo studio; per la tutela e valorizzazione di beni e attività culturali oltre 6 milioni di euro; quasi 8 milioni di euro per il Turismo. Circa 13,4 milioni di euro previsti nel 2023 per il nuovo ospedale Inrca ad Ancona - in quel caso investimenti rinviati al 2025 - verranno destinati a case della salute e ospedali di comunità previsti dal Pnrr e da completare con finanziamenti delle Regioni. Ciccioli parla di un assestamento che dà "risposte e progetti concreti allo sviluppo delle Marche" nonostante il "contesto generale di rallentamento dell'economia internazionale e nazionale".
    Tra le risorse 4.442.920,95 per il riordino del trasporto pubblico regionale e locale nelle Marche;10 milioni per contributo straordinario alla Provincia di Fermo per completare la Provinciale 204 Lungo Tenna; 12,2 milioni per la bretella di collegamento Civitanova Ss77-Ss16; 1.741.784 euro destinati a contribuire alla costruzione del nuovo ospedale di Fermo, 9,5 milioni per sicurezza, efficientamento energetico, miglioramento sismico di strutture sanitarie e ospedaliere, anche legate al futuro nuovo ospedale di Pesaro.
    Il capogruppo dem Maurizio Mangialardi ha parlato di un assestamento "sgangherato", rimarcando come il Crel vi abbia rilevato "l'assenza di linee d'indirizzo e di priorità d'intervento". "Il fondo di 1,35 milioni - commenta la capogruppo M5s Marta Ruggeri - è stato saccheggiato dai consiglieri di maggioranza: circa 50mila euro a testa per interventi nel proprio territorio e bacino elettorale".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza