Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Lombardia è ricerca' 2024, da fine marzo aperte candidature

'Lombardia è ricerca' 2024, da fine marzo aperte candidature

In palio un milione, l'assegnazione l'8 novembre

MILANO, 26 febbraio 2024, 15:54

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La giunta di Regione Lombardia ha approvato il regolamento dell'edizione 2024 del Premio internazionale 'Lombardia è Ricerca', dedicata alle Scienze della Vita. Sarà possibile inviare le candidature dal 25 marzo.
    Il premio da un milione di euro, che la Regione conferisce l'8 novembre di ogni anno in occasione della Giornata della Ricerca in memoria di Umberto Veronesi, sarà assegnato per una scoperta di alto valore scientifico e tecnologico, associata a risultati e avanzamenti significativi in medicina, ingegneria e scienza, in grado di migliorare la qualità della vita.
    A decidere l'attribuzione sarà una giuria indipendente di 15 scienziati. "Si tratta di uno dei momenti più importanti e significativi dell'attività del mio assessorato - ha spiegato l'assessore regionale all'Università e Ricerca Alessandro Fermi - per il quale Regione mette sul piatto un milione di euro, di cui una quota del 30% assegnata allo scienziato, o agli scienziati, cui viene attribuita la scoperta vincitrice e una quota del 70% destinata al sostegno di progetti di ricerca collegati alla scoperta vincitrice realizzati da organismi di ricerca pubblici o privati della Lombardia o anche al sostegno di giovani ricercatori attraverso borse di studio o assegni di ricerca attinenti alla scoperta".
    La Lombardia "è ricerca" secondo Fermi, e questo "è un dato di fatto reso ancora più tangibile nella nostra Regione dall'attribuzione annuale di Premio internazionale - ha concluso - istituito per riconoscere pubblicamente l'impegno e il talento di persone che, tramite le proprie ricerche, scoperte e invenzioni, sono in grado di apportare un significativo contributo nell'avanzamento della conoscenza scientifica e tecnologica".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza