In Regione Lombardia incontro con categorie locali e nazionali

(ANSA) - MILANO, 27 GEN - "Il mondo del trasporto pesante è in una fase avanzata per quanto riguarda il rispetto ambientale, ha fatto dei passi in avanti giganteschi che non trovano corrispondenza a livello europeo. Noi siamo favorevoli, ma vorremmo evitare di essere penalizzati rispetto altri Paesi che hanno livelli di emissioni di climalteranti molto più elevati dei nostri". Il presidente nazionale di Fai Conftrasporto, Paolo Uggè, lo ha sottolineato in occasione dell'incontro sul Green Deal europeo a Palazzo Pirelli, a Milano, sede del Consiglio regionale della Lombardia. "Fondamentale", per Uggè, è "una politica che tenga conto delle esigenze sia delle imprese che producono in Lombardia sia degli autotrasportatori che hanno compiuto investimenti e sacrifici per cambiare i propri mezzi". La riunione con i rappresentanti nazionali e locali di Conftrasporto è stata voluta dal presidente dell'Assemblea lombarda Alessandro Fermi in vista della sessione europea del Consiglio regionale in calendario il 31 marzo. "La realtà degli autotrasportatori è importantissima per la Lombardia. La ricerca di una maggiore sostenibilità - ha avvertito Fermi - non può e non deve avvenire riducendo la mobilità complessiva e peggiorando l'accessibilità territoriale". Da qui l'impegno a portare in sede europea, come membro del Comitato delle Regioni, le priorità indicate dalla categoria, tra cui garantire la libera circolazione lungo l'asse del Brennero, aumentare i contributi per sostituire i veicoli più inquinanti e rivedere l'attuale tassazione sul consumo di energia applicato al trasporto stradale. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie