Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Si finge pm per entrare in carcere, smascherato dal vero gip

Si finge pm per entrare in carcere, smascherato dal vero gip

L'uomo era coimputato per furto. Voleva assistere all'udienza

MILANO, 01 marzo 2024, 15:02

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si è finto procuratore per entrare in carcere e assistere a un'udienza preliminare, ma è stato smascherato dal giudice e dal vero pm. È accaduto la settimana scorsa nella casa circondariale di San Vittore a Milano, dove era prevista un'udienza per furto aggravato.
    Insieme all'imputato, oltre al suo avvocato, si è presentato anche un italiano di 62 anni, che agli addetti alla sicurezza ha detto di essere un procuratore. Quando gli hanno chiesto il tesserino, ha spiegato di averlo dimenticato a casa. Sulla sua carta di identità, alla voce professione, era indicata quella di magistrato.
    All'arrivo del gip e tramite i successivi accertamenti della polizia, è emerso che in realtà si trattava di un coimputato nel processo in questione per furto, sottoposto ai servizi sociali all'Uepe e privo di qualsiasi titolo per partecipare all'udienza in carcere. Il Tribunale di Sorveglianza ha disposto la revoca della misura alternativa e il 62enne è stato portato in carcere.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza