Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Trovati 2mila tonnellate rifiuti pericolosi in area confiscata

Trovati 2mila tonnellate rifiuti pericolosi in area confiscata

Con le foto-trappole scoperti 13 responsabili a Pavia

PAVIA, 22 febbraio 2024, 12:02

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Guardia di Finanza di Pavia ha sequestrato circa 2mila tonnellate di rifiuti pericolosi, industriali e speciali - tra i quali rottami ferrosi, lastre in fibra d'amianto, olii esausti, solventi e altri prodotti chimici, auto non sottoposte a bonifica e materiale edile - che erano stoccati illegalmente su un'area da tempo confiscata a Vigevano, in provincia di Pavia.
    Sul terreno, di circa 20mila metri quadrati, i finanzieri hanno trovato anche tracce di roghi che sarebbero stati appiccati in modo doloso per bruciare parte dei cumuli di rifiuti con "gravi" ripercussioni ambientali derivate dall'emissione nell'aria dei fumi della combustione.
    Secondo la Procura di Pavia dopo la confisca "i vecchi proprietari hanno ridotto l'area a una vera e propria discarica abusiva". Le Fiamme Gialle, che hanno monitorato quanto avveniva attraverso l'uso di foto-trappole, hanno individuato 13 persone che, sempre con la complicità degli ex proprietari, hanno scaricato illegalmente i rifiuti.
    "Nei confronti dei responsabili - spiega la Procura - sono state avviate le azioni di recupero per il danno ambientale arrecato così come è già stato intrapreso l'iter per la messa in sicurezza e la bonifica del sito".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza