Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Polizia chiude albergo che non comunica l'elenco di chi alloggia

Polizia chiude albergo che non comunica l'elenco di chi alloggia

La sospensione per sette giorni a un hotel a Milano

MILANO, 22 febbraio 2024, 14:16

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il questore di Milano Giuseppe Petronzi ha decretato la sospensione per sette giorni della licenza per la conduzione dell'Hotel Lario" , nell'omonima via del capoluogo lombardo.
    Gli agenti della Divisione Polizia amministrativa e sociale della Questura hanno notificato la sospensione alla titolare dell'esercizio pubblico in quanto, da un controllo dello scorso gennaio, è emerso che la donna non aveva mai chiesto le credenziali d'accesso e quindi non aveva comunicato all'Ufficio Alloggiati Web della Questura l'elenco dei nominativi delle persone ospiti tra il giugno del 2023 e il gennaio del 2024.
    Secondo la Questura, la mancata comunicazione, che impone anche l'obbligo di fornire alloggio solo alle persone munite di idoneo documento di riconoscimento, ha creato una condizione di pericolo alla collettività.
    Durante il controllo, infatti, è stata riscontrata la presenza nell'hotel di persone con precedenti per reati contro la persona, inerenti alle armi e agli stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza