Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Paglieri e Dellavite il Premio letterario Casinò Sanremo

A Paglieri e Dellavite il Premio letterario Casinò Sanremo

Il premio alla carriera è andato a Pupi Avati

SANREMO, 24 settembre 2023, 13:16

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo scrittore genovese Claudio Paglieri con "Il Conte Attilio" (Giunti), per la sezione Narrativa, e il segretario generale della Curia di Bergamo, monsignor Giulio Dellavite, con "Elogio della normalità" (Mondadori), per la sezione saggistica, sono i vincitori del decimo Premio letterario internazionale Casinò di Sanremo Antonio Semeria. Il Gran Trofeo premio alla carriera è andato al regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, Pupi Avati, mentre i due Gran Trofei alla Saggistica sono stati aggiudicati a Carlo Micciché e Marina Valensise.
    "Il decennale di un premio - commenta il presidente e ad del Casinò, Gian Carlo Ghinamo - con il suo ricco albo d'onore, sancisce l'impegno profuso per creare un momento culturale capace di aggregare grandi scrittori, saggisti e appassionati cultori dell'arte dello scrivere, di farli confrontare su valori comuni". Il premio è stato intitolato a Antonio Semeria, amministratore pubblico ed editore, scomparso nel 2011, che nominato Presidente del Casinò negli anni '80 del secolo scorso, sostenne la nascita de "I Martedì Letterari, come prosecuzione de "I Lunedì letterari" di Luigi Pastonchi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza