Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lite per mimosa finisce a colpi di fucile, 3 arresti a Sanremo

Lite per mimosa finisce a colpi di fucile, 3 arresti a Sanremo

Accusati di aver ferito alla gamba un 40enne l'8 febbraio scorso

SANREMO, 28 febbraio 2024, 18:50

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Due fratelli di 18 e 20 anni e un uomo di 67 anni sono stati arrestati dai carabinieri a Sanremo con l'accusa di aver ferito con un colpo di fucile un uomo di 40 anni durante una lite scoppiata per raccogliere alcuni rami di mimosa. Devono rispondere in concorso di rapina aggravata, lesioni personali gravi e possesso e porto ingiustificato di un fucile da caccia.
    L'aggressione risale all'8 febbraio scorso durante la settimana del Festival di Sanremo. Secondo la ricostruzione dei carabinieri il quarantenne si stava recando in compagnia del fratello in un terreno nei pressi di Sanremo Poggio per raccogliere alcuni rami di mimosa per conto del proprietario, quando ha trovato i tre uomini anche loro intenti a raccogliere il fiore sebbene non autorizzati a farlo.
    È nata così una violenta discussione nel corso della quale i due fratelli hanno cercato di allontanare i tre uomini.
    Tentativo durato pochi minuti, perché poco dopo i tre sono tornati nel campo ma stavolta uno di loro imbracciava un fucile e sotto la minaccia dell'arma si è fatto consegnare dai due fratelli i documenti e i cellulari costringendoli ad abbandonare il terreno. A seguito del loro rifiuto di allontanarsi l'uomo armato ha esploso un colpo di fucile colpendo il quarantenne alla gamba. Gli aggressori sono scappati lasciando l'uomo a terra privo del cellulare per poter chiedere aiuto. Le conseguenze avrebbero potuto essere molto più gravi se il fratello non si fosse caricato sulle proprie spalle il ferito per condurlo al furgone col quale ha raggiunto l'abitazione di un conoscente, dalla quale ha potuto allertare i soccorsi.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza