Google: con le basi cloud italiane si apre un mercato da 1,9 mld

Stima del valore per i partner da Region Milano e Torino al 2025

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 21 LUG - Le due basi cloud italiane di Google, a Milano e Torino, rafforzano la filiera digitale del Paese generando un nuovo mercato per i partner che potenzialmente può raggiungere il valore di 1,9 miliardi di euro nel triennio 2023-2025. La stima arriva da uno studio indipendente degli Osservatori Digital Innovation e del gruppo Energy & Strategy del Politecnico di Milano, a poco più di un mese dal lancio delle due region cloud italiane, la prima già operativa a Milano e la seconda in arrivo nei prossimi mesi a Torino. Nell'ambito dello sviluppo di questi poli del cloud in Italia i partner ricoprono "un ruolo chiave" e a loro volta possono beneficiare delle nuove infrastrutture, spiega il colosso del web. Da Tim a Sap, da Deloitte ad Accenture, da Capgemini a Ntt Data e Reply, sono alcuni dei partner chiave che supportano la trasformazione digitale del Paese, facendo leva sulle nuove region italiane. "La digitalizzazione rappresenta un propulsore per la ripresa economica e la competitività e in questo contesto, il cloud costituisce un asset cruciale", afferma il country manager Italy di Google Cloud, Fabio Fregi. "Le Google Cloud region di Milano e Torino favoriscono lo sviluppo di percorsi virtuosi in grado di supportare la crescita digitale di tutto il Paese e grazie al sostegno dei nostri partner esperti e altamente qualificati, le aziende italiane potranno davvero trarre il massimo valore da queste infrastrutture". Tra i partner strategici, Tim, che rientra nel progetto con la propria cloud company Noovle, riveste "un ruolo fondamentale" nel fornire le infrastrutture di data center a cui si appoggiano le region di Google Cloud. Ma "è tutto l'ecosistema di partner italiani o internazionali a essere particolarmente strutturato". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA