Il gruppo Otb di Rosso entra nella blockchain del lusso

Diventa quarto fondatore, uniti per una maggiore trasparenza

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 15 OTT - Il gruppo di moda Otb si unisce ad Aura Blockchain Consortium, il consorzio fondato ad aprile 2021 dai tre colossi del lusso, Lvmh, Prada e Cartier, con lo scopo di creare un'unica soluzione blockchain dedicata all'industria globale dell'alto di gamma. L'ambizione comune è quella di "sviluppare insieme nuovi standard per il settore in termini di innovazione" e di "rendere la tecnologia blockchain ancora più influente per il settore della moda e del lusso", garantendo "maggiore trasparenza e tracciabilità ai consumatori". Sulla piattaforma sono già attivi marchi come Bulgari, Cartier, Hublot, Louis Vuitton, Hennessy e Prada. "È un grande onore per noi diventare uno dei fondatori di Aura Blockchain Consortium. Puntiamo a fornire un contributo sostanziale a questa collaborazione strategica, concentrandoci su un modello di business circolare, sulla trasparenza per il cliente, sull'innovazione e la sostenibilità", commenta Stefano Rosso, numero uno di Otb Group, che controlla i marchi Diesel, Margiela, Marni, Jil Sander, Viktor&Rolf. "Grazie a un'alleanza senza precedenti e allo sviluppo di una tecnologia straordinariamente avanzata e innovativa, Lvmh, Prada Group, Cartier (marchio del gruppo Richemont) e Otb Group continueranno a migliorare gli standard del settore per guidare il cambiamento e aumentare la fiducia dei clienti verso pratiche sostenibili e approvvigionamento di prodotti e materie prime". Tra i progetti in fase di sviluppo c'è il lancio di Aura Light, un servizio SaaS per i brand che desiderano partecipare al consorzio pur non disponendo delle risorse interne necessarie per sviluppare un proprio sistema, e sono quindi alla ricerca di una soluzione di facile implementazione; e poi lo sviluppo di certificati Nft (non-fungible token), ovvero, i certificati digitali di unicità, per i marchi del lusso. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: