Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La storica Gelateria Arnoldo di Trieste compie 100 anni

La storica Gelateria Arnoldo di Trieste compie 100 anni

Sindaco consegna una targa. Oggi festa con una macchina del 1890

TRIESTE, 02 marzo 2024, 19:06

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

La storica Gelateria Arnoldo compie cento anni e il sindaco Roberto Dipiazza è andato a consegnare una targa ricordo ai titolari, portando i saluti della città ed elogiando l'impresa familiare. La gelateria per il primo secolo di attività, svolto sempre con la gestione della famiglia Arnoldo, originaria del Cadore, ha organizzato una festa con cinque maestri gelatai, provenienti da fuori Trieste.
    Si tratta, come ha spiegato il titolare, Omar Arnoldo, di un'iniziativa "mai realizzata prima a Trieste con queste modalità": chi spacca il ghiaccio, chi preparerà il gelato con metodi antichi, con una macchina storica del 1890, e chi ancora crea, dal vivo, le cialde per riempire i coni.
    La vicenda degli Arnoldo ha inizio con Olivo che alla fine dell''800 a Vienna vendeva pere cotte su un carretto, che impermeabilizzò per custodire il gelato. Quando dovette scappare all'inizio della guerra, riparò a Trieste portando con sé una macchina per il gelato. Era il 1919, e cominciò anche qui a produrre gelati aprendo nel 1924 l'attuale gelateria, in viale Miramare.
    Dal freddo Cadore in tanti emigrarono per Trieste, per l'Austria e la Germania, quasi tutti producevano gelati. Questa attività è avvolta dalla leggenda: si racconta che un siciliano diretto al Nord sia rimasto bloccato nel Cadore dalla neve.
    Soccorso e sfamato dai residenti fino alla primavera, in cambio insegnò loro a fare il gelato, tipica prelibatezza dei luoghi caldi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza