Porti: Trieste; cambia governance Adriafer, costituito cda

Maurizio Cociancich sarà ad. Aumento capitale di 300mila euro

(ANSA) - TRIESTE, 24 LUG - Cambia l'assetto societario di Adriafer, controllata al 100% dall'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale. Per gestire l'ulteriore sviluppo ferroviario e gli investimenti programmati - si legge in una nota - si passa a un Consiglio di Amministrazione, previsto dallo statuto sociale della srl. "L'organo amministrativo non può essere solo monocratico, ma collegiale. Servono figure professionali che, per esperienza e conoscenza, supportino la crescita della società, in linea con i passi importanti realizzati negli ultimi cinque anni", osserva il presidente dell'Authority giuliana, Zeno D'Agostino.
    Composto da tre consiglieri, il Cda inizierà a operare da fine luglio e resterà in carica per tre anni. Giuseppe Casini, che è stato amministratore unico, ricoprirà la carica di presidente del CdA. L'incarico di ad andrà a Maurizio Cociancich, mentre Sonia Lussi sarà consigliere e Bruno Caleo direttore generale.
    L'ultima assemblea ha deliberato anche il potenziamento finanziario della società, con un aumento di capitale gratuito di 300 mila euro, grazie agli utili derivanti dagli avanzi di bilancio degli anni precedenti. È stato inoltre disposto un ulteriore aumento di capitale fino a 2 milioni che potrà essere sottoscritto dal socio unico, l'Autorità di Sistema Portuale, con tranche da 300 mila euro nei prossimi anni. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie