Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sofo, 'l'Ue favorisca lo sviluppo della tecnologia europea'

'Proposta sull'IA è un passo avanti ma va approfondita'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 MAG - "La proposta di regolamento europeo sull'intelligenza artificiale, approvata oggi in commissione Libe, rappresenta un passo in avanti importante per inquadrare un ambito che oggi è un terreno selvaggio privo di norme e limiti". Così in una nota l'eurodeputato di Fratelli d'Italia- Ecr Vincenzo Sofo, componente della commissione Libe del Parlamento europeo.

"In questo senso è da apprezzare l'attenzione che tale regolamento ripone sulla tutela del diritto alla privacy dei cittadini, nonché alla loro tutela rispetto ai processi di manipolazione delle loro volontà che questa certe tecniche possono mettere in atto. Come Fratelli d'Italia sosteniamo anche il divieto esplicitamente riportato di messa in commercio di sistemi di sorveglianza di massa e valutazione sociale come il cosiddetto "social scoring" o dei sistemi di riconoscimento facciale in tempo reale nelle strade delle nostre città.

Riteniamo tuttavia che siano necessari ulteriori approfondimenti e confronti con le nostre istituzioni per comprendere i giusti perimetri da definire poiché un divieto totale di certe tecnologie può avere effetti negativi sulla ricerca in questo settore, senza riuscire a impedire che le stesse tecnologie fioriscano al di fuori del nostro continente, ma impedendo invece lo sviluppo di tecnologie europee, con il rischio che tra qualche anno ci ritroveremo a doverle importare dipendendo da soggetti extraeuropei", conclude. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: