Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tardino (Lega), priorità è fermare partenze migranti

Sinistra boicotta dibattito su soluzioni Ue

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 10 MAG - "Controlli alle frontiere esterne, non a Lampedusa, e rimpatri. Questo chiediamo da anni all'Europa. Finalmente abbiamo avuto la maggioranza per un dibattito che chiede un nuovo approccio e cosa succede, la sinistra estrema decide di boicottarlo, non inviando deputati a prendere la parola. E questi sarebbero i democratici?" Così Annalisa Tardino, europarlamentare Lega, coordinatrice Id in commissione Libe, nel suo intervento durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo.

" La stessa sinistra che fa proclami e grida allo scandalo per le stragi in mare poi però boicotta il dibattito, perché la vera intenzione è mantenere lo status quo e il business dell'immigrazione clandestina. Un comportamento vergognoso - aggiunge Tardino - che non rispetta non solo le istituzioni Ue, ma anche i cittadini loro elettori. Da tempo chiediamo che le procedure di asilo si svolgano prima dell'ingresso nel territorio europeo, e in Nord Africa per gli ingressi via mare, con personale delle agenzie europee nel rispetto dei diritti, per eliminare arrivi massicci e viaggi della speranza. Ben venga che adesso molti governi, persino i socialisti tedeschi, ci diano finalmente ragione e ben vengano iniziative europee concrete per dare risposte all'emergenza immigrazione, lo attendiamo da anni. Ma dobbiamo agire sulla dimensione esterna: la priorità per noi è fermare le partenze e farlo anche attraverso una maggiore cooperazione da parte dei paesi terzi, nonché avere certezza sui rimpatri". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: