Ferrara (M5s), niente gas e nucleare, l'Ue ascolti la scienza

'Per la tassonomia seguire più gli esperti, meno le lobby'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 24 GEN - "Il parere degli scienziati consultati dalla Commissione europea sul sistema di classificazione degli investimenti sostenibili non lascia spazio a dubbi o incertezze. Il gas e il nucleare non possono essere inseriti nella futura tassonomia europea perché, molto semplicemente come ammettono gli esperti europei, non sono fonti energetiche green". Così in una nota l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Laura Ferrara.

"Una tesi che il Movimento 5 Stelle ripete da molto tempo e che non ammette soluzioni da greenwashing. Nucleare e gas rappresentano il passato, il loro inserimento nella tassonomia europea frenerebbe gli investimenti nelle energie rinnovabili e per il risparmio energetico. Non possiamo dunque che condividere la proposta degli esperti di creare una classificazione alternativa per queste due fonti energetiche senza mettere sullo stesso piano nucleare, gas ed energie rinnovabili", prosegue l'eurodeputata. "La Commissione europea ascolti più gli scienziati e meno le lobby e non rischi una sonora bocciatura al Parlamento europeo, dove l'atto delegato dovrà essere approvato, o presso la Corte di Giustizia dell'Ue, dove Austria e Lussemburgo potrebbero sollevare il caso. Noi ci opporremo a qualunque tentativo di rallentare o ancora peggio rinnegare la transizione sostenibile", conclude Ferrara. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: