Conte (Lega), su trasporto animali Ue demonizza allevatori

'Vietando viaggi o limitando durata non si risolve problema'

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 20 GEN - "Si è affrontato il benessere animale con un approccio ideologico, teso a demonizzare un settore produttivo e all'avanguardia, piuttosto che a tutelare davvero il benessere animale". Così l'eurodeputata della Lega, Rosanna Conte, durante il dibattito il plenario sul voto sulla risoluzione europea sul trasporto degli animali da macello.

"Non è vietando i viaggi o limitandone la durata che si risolve il problema. Non si risolve nemmeno chiedendo di sostituire il trasporto di animali vivi con il trasporto di carne, carcasse o materiale genetico, perché questo non è sempre possibile: i mercati sono diversi, così come sono diverse anche le competenze e le figure impiegate. Va bene ridurre il trasporto laddove possibile, in particolare quando si ha a che fare con i paesi terzi che non rispettano i nostri stessi standard, ma non va bene parlare di "sostituzione" del trasporto vivo e volerla addirittura finanziare con la Pac, sottraendo fondi ai nostri agricoltori", ha aggiunto Conte.

"L'Ue aveva un'importante opportunità, contribuire con proposte concrete e di buon senso a porre le basi per la prossima legislazione sul benessere animale. Purtroppo ha mancato questa occasione", ha concluso l'eurodeputata. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: