Tinagli (Pd), donne ancora sottorappresentate in finanza

'In Ue progressi su equilibrio genere, ma ancora molto da fare'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 28 OTT - "L'Unione europea ha fatto molti progressi sull'equilibrio di genere, abbiamo oggi molte donne nelle posizioni di vertice della governance economica dell'Unione. Ma ancora molto deve essere fatto, in molte istituzioni finanziarie del settore privato, ma anche nelle banche centrali e nei ministeri delle finanze degli Stati membri. Le donne sono ancora sottorappresentate e noi continueremo a lottare non solo per le donne ma per costruire un'Unione europea migliore". Così l'eurodeputata del Partito democratico e presidente della commissione Economica del Parlamento europeo, Irene Tinagli, in un video prodotto dalle eurodeputate della stessa commissione in occasione della settimana europea per l'uguaglianza di genere.

Tra le voci, anche quella dell'austriaca Evelyn Regner, collega di Tinagli tra le fila dei Socialisti e Democratici (S&D): "Sono soprattutto le donne ad essere colpite dalla pandemia - afferma in un video -, le donne si occupano della didattica a distanza, le donne si prendono cura degli anziani, le donne fanno quei lavori che sono così importanti l'andamento dell'intera economia. La commissione Economica" del Parlamento europeo "ne era pienamente consapevole quando ha negoziato il Recovery fund". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: