Gentiloni, il Pil supera le attese nell'Eurozona, bene l'Italia

'Incertezza è alta, pronti a rispondere se la situazione cambia'

Redazione ANSA
BRUXELLES - "Crescita dell'Eurozona dello 0,7% nel secondo trimestre. Meglio del previsto. Bene in particolare Italia e Spagna. Non siamo in recessione, ma resta l'incertezza per i prossimi mesi e l'inflazione si mantiene a livelli record". Lo scrive in un tweet il commissario europeo per l'Economia, Paolo Gentiloni, commentando le stime flash di Eurostat su Pil e inflazione. La crescita oltre le attese è una "buona notizia", scrive ancora Gentiloni. Davanti all'incertezza che "rimane alta, dobbiamo mantenere l'unità ed essere pronti a rispondere a una situazione in evoluzione, se necessario".
Nel secondo trimestre 2022, rispetto al primo trimestre, il Pil è aumentato dello 0,7% nell'Eurozona e dello 0,6% nell'Ue nel suo insieme. Lo rende noto Eurostat nella sua stima flash preliminare. Nel primo trimestre del 2022 il Pil era cresciuto dello 0,5% nell'area euro e dello 0,6% nell'Ue. Rispetto allo secondo trimestre del 2021, il Pil è aumentato del 4% in entrambe le zone. Tra i Paesi per i quali sono disponibili i dati del secondo trimestre 2022, la Svezia (+1,4%) ha registrato l'aumento più elevato, seguita da Spagna (+1,1%) e Italia (+1%). I cali maggiori sono in Lettonia (-1,4%), Lituania (-0,4%) e Portogallo (-0,2%).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: