Ue, inaccettabile la strumentalizzazione dei migranti da parte della Bielorussia

Si prenderà in considerazione possibilità di misure restrittive

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La strumentalizzazione di migranti e rifugiati è assolutamente inaccettabile". Lo afferma in una nota l'Alto rappresentante Ue Josep Borrell a nome della Ue.

"L'utilizzo di esseri umani bisognosi per promuovere obiettivi politici viola i valori dei principi europei fondamentali. Di conseguenza, l'Ue e i suoi Stati membri condannano la strumentalizzazione di migranti e rifugiati da parte del regime bielorusso", aggiunge il politico spagnolo.

"In linea con il suo approccio graduale, l'Unione europea prenderà in considerazione la possibilità di misure restrittive rivolte ai trafficanti di migranti che violano i diritti umani o a coloro che sono altrimenti coinvolti nella tratta di esseri umani", precisa il comunicato.

Borrell ricorda che "l'Ue e i suoi Stati membri restano determinati a gestire efficacemente i flussi migratori al fine di proteggere le frontiere esterne dell'Unione" e che "le persone che non hanno diritto a rimanere nell'Ue devono essere rimpatriate. In tale contesto, l'Unione europea e i suoi Stati membri adotteranno tutte le misure necessarie in conformità del diritto Ue e internazionale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: