Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Vino,Alto Piemonte e Gran Monferrato candidate Territorio Ue

Coinvolte città dell'Alessandrino, Vercellese e Novarese

Redazione ANSA ALESSANDRIA
(ANSA) - ALESSANDRIA, 23 LUG - Le Città del Vino di Alto Piemonte e Gran Monferrato candidate a territorio europeo 2024-2026. Coinvolte Acqui Terme, Casale Monferrato, Ovada (Alessandria); Gattinara (Vercelli) e Ghemme (Novara). "Dovranno organizzare eventi culturali che tengano in considerazione tutela, cultura e tradizione vitivinicola - spiega Stefano Vercelloni, vice presidente nazionale Associazione Città del Vino e delegato piemontese -. Si dovrà garantire l'accoglienza dei cittadini europei, promuovendo anche attività istituzionali, la convention d'autunno e la chiusura con tutte le delegazioni".

Il bando di candidatura sarà disponibile da settembre. "Il nostro impegno - commenta il sindaco di Acqui, Danilo Rapetti - sarà perseguire l'obiettivo di un'unica grande realtà territoriale". "Cantine, paesaggi, colline - sottolineano gli assessori regionali Vittoria Poggio e Marco Protopapa - sono fonti di storie, ma anche leve economiche. Attraverso il nuovo regolamento della Regione, enoteche e Strade del vino e cibo hanno assunto un ruolo centrale nella promozione e per l'offerta turistica".

Primo atto ufficiale del percorso di candidatura sarà la costituzione del comitato "Alto Piemonte-Gran Monferrato, territorio europeo del vino 2024-2026", con presidente Mario Arosio, dell'Enoteca regionale Ovada e Monferrato. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: