Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Antico volume della biblioteca Classense in mostra a Genova

Antico volume della biblioteca Classense in mostra a Genova

Liber. Pagine rubate e ritrovate, al Palazzo Ducale

RAVENNA, 07 febbraio 2024, 11:30

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un antico volume della Biblioteca Classense di Ravenna - il Compendium de plantis omnibus di Pietro Andrea Mattioli (Venezia, Officina Valgrisana, 1571) - sarà esposto dal 9 febbraio al 17 marzo al Palazzo Ducale di Genova nella mostra Liber. Pagine rubate e ritrovate, che presenta una selezione di preziosi volumi illecitamente sottratti a chiese, biblioteche, archivi, librerie antiquarie e collezionisti privati su tutto il territorio nazionale e recuperati grazie al Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dell'Arma dei Carabinieri.
    Restituito alla biblioteca Classense nel 2011 dal Comando Carabinieri Tutela e Patrimonio Culturale-Nucleo di Bologna, il Compendium di Pietro Andrea Mattioli era stato individuato nel catalogo di vendita di una libreria antiquaria italiana. Il libro risultava presente negli inventari del 1967 e microfilmato nel 1976, ma a partire dal 1983 risultava mancante. L'esemplare è stato identificato con certezza come uno dei volumi della biblioteca privata del medico ravennate Massimiano Zavona (1579-1652) grazie alla sua tipica nota di possesso consistente in una "Z", sopravvissuta sul frontespizio della copia classense, e la cui biblioteca confluì, nell'Ottocento, nella Classense. All'interno del volume sono conservati alcuni esemplari di piante essiccate in corrispondenza della relativa descrizione tassonomica.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza