Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Cinema è sogno', mostra su Fellini a trent'anni dalla morte

'Cinema è sogno', mostra su Fellini a trent'anni dalla morte

Costumi, locandine, disegni e foto dal 18 marzo nel Parmense

PARMA, 08 marzo 2023, 10:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel trentennale della morte di Federico Fellini, avvenuta il 31 ottobre 1993 a Roma a 73 anni, una mostra focus, allestita dalla Fondazione Magnani-Rocca nella sontuosa Villa di Mamiano di Traversetolo (Parma) dal 18 marzo al 2 luglio, intende omaggiare il regista nella dimora che ebbe come ospite Nino Rota, autore delle più celebri colonne sonore dei suoi film: 8½, Giulietta degli spiriti, Satyricon, Roma, Amarcord, Il Casanova.
    L'esposizione 'Fellini. Cinema è sogno' ripercorre la carriera di uno dei più grandi registi della storia del cinema, narratore originalissimo dell'Italia del suo tempo, presentando sontuosi costumi appartenenti allo Csac di Parma, realizzati per i film e indossati da attori come Marcello Mastroianni e Donald Sutherland, le locandine dei film stessi, vere pietre miliari della storia del cinema e della grafica, oltre a sorprendenti disegni del regista e a rare fotografie d'epoca.
    "Parlare di Fellini - dicono i curatori della mostra, Mauro Carrera e Stefano Roffi - ci restituisce la memoria di un'Italia piena di ambizioni e aspirazioni che oggi sembra essersi persa.
    Ma è anche parlare di un certo senso della vita, un senso che questo grande artista aveva intuito, convincendosi che l'unico vero realista è il visionario. Fellini ha attraversato la storia del cinema con tratti di magistrale leggerezza; grandissimo orchestratore di immagini, di visioni e di ritmi narrativi, si è rivelato maestro nel dare corpo alla passione di sogno che invade lo schermo cinematografico, dove i confini dell'immaginazione vanno a coincidere con quelli della realtà senza tuttavia essere condizionati da questa".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza