/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Saman: giudice deciderà su istanza rilascio padre il 31/1

Saman: giudice deciderà su istanza rilascio padre il 31/1

Un'altra udienza a Islamabad, per la difesa atti inutilizzabili

BOLOGNA, 26 gennaio 2023, 15:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il giudice di Islamabad deciderà probabilmente il 31 gennaio sulle istanze di rilascio su cauzione e sull'inutilizzabilità della documentazione presente nel fascicolo, avanzate dal difensore di Shabbar Abbas. E' questo l'esito dell'udienza per l'estradizione del padre di Saman, arrestato in Pakistan il 15 novembre e accusato dalla Procura di Reggio Emilia e dai carabinieri di aver ucciso la figlia 18enne insieme ad altri quattro familiari, il 30 aprile 2021 a Novellara.
    L'avvocato pachistano avrebbe eccepito che gli atti emessi da altre corti o giurisdizioni dovrebbero essere prodotti in originale e non in copia, mentre il pubblico ministero ha chiesto un termine per esaminare l'istanza. Il funzionario del ministero che ha istruito il fascicolo per l'estradizione, chiesta dall'Italia, ha invece confermato la correttezza della documentazione agli atti. Il giudice ha rinviato la decisione al 31 gennaio.
    A margine dell'udienza, l'ufficiale di collegamento ha detto al pubblico ministero e al funzionario del ministero che, se necessario, eventuali integrazioni potranno essere prodotte dalle autorità italiane su richiesta di quelle pakistane.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza