L'Autodromo di Imola si prepara per Gp con tribune a 'petalo'

Microcosmi da mille spettatori, accesso e deflusso esclusivi

In vista del Gp dell'Emilia-Romagna di Formula 1, in programma l'1 novembre, l'Autodromo 'Enzo e Dino Ferrari' di Imola si prepara per permettere agli spettatori di assistere all'evento in grande sicurezza. A differenza degli stadi e degli altri impianti sportivi chiusi o al coperto, informano gli organizzatori dell'evento, il sistema previsto, detto a tribune 'a petalo', fa sì che siano stati creati dei microcosmi contenenti al massimo 1.000 spettatori, dotati di accesso e deflusso esclusivi, e dove grazie alla misurazione degli spazi in maniera capillare è previsto un adeguato distanziamento sociale. Sarà sempre obbligatorio tenere le mascherine.

L'Autodromo è immerso in un parco, quello delle Acque Minerali, polmone verde per tutta la città, sottolineano ancora gli organizzatori e affermano che il sistema delle tribune 'a petalo' è "unico", "studiato per far si che, nel pieno rispetto delle regole di sicurezza previste, sia possibile nell'epoca Covid assistere ad un evento mondiale". La presenza dei maxi-schermi per ogni tribuna consente inoltre di poter seguire da ogni posto tutte le fasi della gara. Nella loro 'isola' gli spettatori avranno a disposizione dedicati servizi igienici e per cibo e bevande.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie