Bandito 'seriale' arrestato a Bologna dalla Polizia

E' accusato di quattro episodi, 'tradito' anche dai tatuaggi

La Polizia di Stato ha individuato e fermato un uomo di 48 anni, bolognese, ritenuto responsabile di quattro rapine compiute nel giro di un mese in altrettanti negozi del centro di Bologna. L'uomo, già con precedenti per fatti analoghi, è stato riconosciuto grazie ai filmati della videosorveglianza e anche per i vistosi tatuaggi sulle mani, notati dalle vittime e immortalati in alcuni video. Gli investigatori della squadra Mobile gli attribuiscono rapine in due negozi di via Ugo Bassi, una parafarmacia in Strada Maggiore e una farmacia in via Saragozza, fra il 12 agosto e l'11 settembre.
    Il modus operandi era sempre lo stesso: l'uomo entrava con il volto nascosto da cappello e mascherina e minacciava le commesse con un cutter. Spesso non si accontentava dell'incasso, costringendo le vittime ad aprire le borse e consegnargli anche i loro soldi.
    Il 48enne è stato rintracciato dai poliziotti tre giorni fa nel centro di Bologna, in possesso del cutter dal manico blu usato nelle rapine con il quale forse era in procinto di commetterne un'altra. A ulteriore conferma delle sue responsabilità, a casa dell'uomo sono stati trovati e sequestrati i vestiti che indossava durante i colpi. Al rapinatore, il Gip del Tribunale di Bologna ha applicato la custodia cautelare in carcere. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie