Trekking con gli alpaca sul Buffaure

Appuntamenti per tutta la famiglia in Val di Fassa

(di Ida Bini) POZZA DI FASSA

POZZA DI FASSA - E' un'estate ricca di appuntamenti quella sul Buffaure, piana a 2mila metri tra le cime dolomitiche del Catinaccio nella Val di Fassa, in Trentino.
    Una cabinovia parte da Pozza di Fassa e arriva dopo 10 minuti in cima tra sentieri e boschi fiabeschi, tra rifugi, malghe e le più belle vette delle Dolomiti.
    Le proposte estive cominciano il 26 giugno; primo appuntamento una passeggiata slow con gli alpaca organizzata da Ilaria Baldo dell'azienda agricola Silpaca, che consente di approcciare la montagna con il giusto ritmo, quello lento e cadenzato di questi particolari animali, e di godere delle bellezze del territorio.
    Gli alpaca, d'altronde, sono animali che provengono dalle Ande, abituati a vivere tra i 3mila e i 5mila metri d'altezza.
    Protagonisti dell'atteso trekking sono il piccolo Picasso, di due anni, Manolo di 8, e altri 4 giovani alpaca. Accompagneranno i visitatori con una guida esperta 4 volte al giorno: alle 9, alle 10.30, alle 13.30 e alle 15; le passeggiate dureranno un'ora e mezzo con partenza e arrivo alla fermata della cabinovia del Buffaure. Si tratta di un giro panoramico ad anello di 2 chilometri, affrontabile tranquillamente da tutti. I gruppi sono di 15 persone al massimo e, a turno, ognuno potrà condurre un alpaca. I prossimi appuntamenti con Ilaria e i suoi simpatici animali sono previsti, sempre di sabato, il 10 e il 24 luglio, il 14 e il 28 agosto e il 26 settembre. Per le soste sono 4 i rifugi aperti: Buffaure, Baita Cuz, El Zedron e Malga Jumela; qui si possono gustare le migliori specialità gastronomiche trentine e ladine.
    Le proposte estive non finiscono qui: per tutta la settimana sono previsti percorsi di sopravvivenza per adolescenti, lezioni di meteorologia e fotografia con lo smartphone, escursioni per imparare i segreti delle malghe e passeggiate teatralizzate alla scoperta delle leggende del magnifico territorio trentino. In particolare ogni lunedì e mercoledì mattina è in programma l'evento "Con la testa tra le nuvole", che permette di imparare a interpretare i segni del cielo, a identificare le nubi in base alla loro forma, a descrivere il vento e a misurare temperatura e pressione dell'aria. Nelle stesse date, ma di pomeriggio, per gli amanti della fotografia c'è l'appuntamento "La natura in un click", brevi lezioni per immortalare con il cellulare la bellezza della natura. Ogni martedì si può partecipare a "Il sentiero incantato", una passeggiata nel bosco animata da narratori in costume che raccontano storie e leggende della Val di Fassa, mentre il giovedì si svolge "Slurp! Il formaggio in malga", evento che si svolge nella malga Jumela e che fa conoscere i segreti della produzione del formaggio che poi, ovviamente, si potrà assaggiare. Il venerdì, invece, si può accedere a "Survivor training", una lezione per imparare cosa portarsi nello zaino prima di un'escursione e come fronteggiare le emergenze in montagna grazie a mappe, bussole e GPS. Il programma settimanale si conclude con un'attività adrenalinica: ogni venerdì sera c'è "Adventure camp. Giovani esploratori in prova", corso di sopravvivenza in montagna dedicato agli adolescenti dai 12 ai 18 anni. Nel primo pomeriggio si sale in quota con gli impianti per poi raggiungere a piedi i 2.170 metri d'altezza, dove i ragazzi affronteranno la notte in un campo tendato costruito assieme a un istruttore. Impareranno a preparare correttamente lo zaino, a osservare il paesaggio e a interpretare la cartina topografica, ma anche ad affrontare le emergenze come l'arrivo di un temporale. E ancora, i giovani scopriranno come accendere un fuoco in sicurezza, come rendere potabile l'acqua o come costruire un riparo di emergenza. Il rientro è previsto il sabato mattina, dopo aver smontato il campo, fatto colazione e portato a valle i rifiuti.
    Per informazioni e prenotazioni: regnodelsalvan.it (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie