Il Festival Danza Urbana festeggia 25 anni

A Bologna dal primo al 5 settembre con 15 spettacoli

Redazione ANSA BOLOGNA

BOLOGNA - Al traguardo del quarto di secolo di vita, Danza Urbana, il festival di danza contemporanea diretto da Massimo Carosi che ha tracciato nuove mappe e riscoperto luoghi dal 1997, facendo emergere e riscoprire piazze, cortili privati, palazzi storici e quartieri più periferici di Bologna, è in programma quest'anno dal primo al 5 settembre.
    Nonostante i problemi legati all'emergenza sanitaria, il Festival - ha spiegato Carosi - si presenta con 14 artisti e 12 compagnie, un'installazione video e la proiezione di un film\Biopic dedicato alla figura del coreografo statunitense Merce Cunningham in chiusura di manifestazione. Con uno sguardo sempre aperto sulla scena e un'attenzione rivolta alle diverse generazioni per coinvolgere con i 15 spettacoli in programma più luoghi possibile e intercettare nuove generazioni.
    Tra gli ospiti di quest'anno la spagnola Sharon Fridman che aprirà la kermesse con 147 Abrazos; e poi volti noti di Danza Urbana come quelli di Cristina Kristal Rizzo che presenterà Echoes, una coreografia che mescola realtà e streaming, per cinque danzatori; Virgilio Sieni con l'anteprima del nuovo lavoro Annotazioni su Preistorico interpretato da Claudia Caldarano; Enzo Cosimi con Coefore Rock&Roll, il CollettivO CineticO che invece proporrà Palpebra, una performance site specific in cui la compagnia prosegue la propria riflessione sul tempo, in un'indagine filosofica e fisica sulla trasposizione di condizioni proprie del mondo vegetale.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie