'Alberi in cammino', percorsi poetici in Appennino emiliano

Un progetto per recuperare fisicamente il contatto con la natura

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 25 AGO - Dopo il successo riscosso con lo spettacolo di parola, musica e danza 'Il Cammino del Perdono', l'attore e regista romano Gabriele Parrillo presenta 'Alberi in cammino', un ciclo di cinque percorsi poetici nell'Appennino emiliano - tra il 28 agosto e il 26 settembre - per recuperare la vicinanza con la flora monumentale della regione. Promosso dall'Associazione Turbolenta e dal Festival della Lentezza con il patrocinio e il contributo della Regione Emilia-Romagna e dei comuni di Quattro Castella e Scandiano (Reggio Emilia), Varsi e Tizzano Val Parma (Parma) e Vernasca (Piacenza), il progetto si propone di recuperare non solo simbolicamente ma anche fisicamente il contatto con una natura "che mai come oggi, dopo l'assenza forzata imposta dal lockdown, ha fatto sentire il proprio carattere di dimensione essenziale".
    Un castagno, due faggi e una quercia monumentale saranno protagonisti di cinque appuntamenti pomeridiani pensati "come l'intreccio tra una breve escursione alla volta dell'albero e lo spettacolo che esso ispira e ospita". Guidati da suoni e parole che faranno da eco alla voce del bosco, i camminatori diventeranno quasi senza accorgersene protagonisti e pubblico di una rappresentazione frutto di una combinazione di testi che unisce Shakespeare con Tasso, la 'Favola d'amore' di Herman Hesse, le liriche di Giorgio Caproni, Mariangela Gualtieri e Antonio Prete ai componimenti originali dello stesso Parrillo che restituiscono il timbro e la cadenza dell'albero che si fa teatro. Compagni di viaggio saranno la violoncellista e compositrice italo-brasiliana Daniela Savoldi, il mimo e danzatore Mauro Vizioli e il coreografo Hal Yamanouchi, testimone della sacralità con cui i giapponesi venerano gli alberi antichi. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie