Carrello spesa online, Mipaaf-Amazon tutelano Dop economy

Italia n.1 a sottoscrivere intesa con colosso e-commerce

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 28 OTT - Aumentare la tutela online dei prodotti italiani con la certificazione di Denominazione di Origine Protetta (Dop) e di Indicazione Geografica Protetta (Igp), consentendo ad Amazon di rimuovere tempestivamente i prodotti contraffatti . Con questo obiettivo è stato siglato oggi dal Ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, l'accordo tra il Mipaaf e Amazon per la tutela dell'agroalimentare italiano nel sito e-commerce. L'Italia diventa così il primo Paese al mondo che come Istituzione firma un Memorandum di intesa con Amazon per proteggere i marchi di origine, tutelare i consumatori, le imprese e prevenire la contraffazione agroalimentare. "La tutela della qualità delle produzioni agroalimentari rappresenta per l'Italia uno degli obiettivi principali della politica agroalimentare, poiché il nostro Paese ha il più alto numero di prodotti Dop e Igp in Europa" ha sottolineato il Ministro delle Politiche Agricole e alimentari Stefano Patuanelli. "Garantire la tutela dei nostri prodotti è un contributo - ha detto - alla trasparenza del mercato, alla difesa dei diritti del consumatore e al lavoro dei nostri agricoltori e delle nostre aziende. Proprio per questo continuiamo a portare avanti con costante impegno le nostre battaglie in materia di etichettatura di origine e nutrizionale anche nei marketplaces online".

"Questo accordo garantisce un'esperienza di acquisto sicura e aiuta la ripresa della nostra economia attraverso l'export" ha affermato Mariangela Marseglia, Country Manager, Amazon.it e Amazon.es. Amazon investe continuamente per accelerare la digitalizzazione delle Pmi italiane, in particolare attraverso programmi come Accelera con Amazon. Oltre 200 realtà italiane hanno superato 1 milione di euro di vendite su Amazon per la prima volta nel 2020. I partner di vendita italiani hanno superato in totale 600 milioni di euro di fatturato all'estero.

Inoltre, a sostegno della loro crescita digitale, hanno creato finora oltre 50.000 posti di lavoro in Italia.

Il protocollo d'intesa rafforza così la collaborazione tra il Dipartimento dell'Ispettorato centrale per la tutela della qualità e la repressione delle frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) e Amazon. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie