Covid: Origin Italia, agroalimentare ha retto a crisi

Con condizioni difficili è emerso valore settore

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 28 GEN - "Le cose nel settore agroalimentare non sono andate poi così male; ci sono state delle situazioni di difficoltà, però nel complesso possiamo anche riconoscere il fatto che il valore del nostro agroalimentare anche in queste condizioni difficili è emerso ed è venuto a galla". Lo ha dichiarato Cesare Baldrighi, presidente di Origin (Associazione che raggruppa i consorzi Dop e Igp italiani), al TgCom24. Nel commentare gli ultimi dati Istat negativi sull'export italiano (-9,9% nel 2020) Baldrighi ha aggiunto che "naturalmente è da considerare che all'interno di questo grande paniere le produzioni sono tra di loro molto diverse e quindi il quadro è alquanto eterogeneo". "Si può dire però- ha sottolineato- che l'agroalimentare si conferma anticiclico rispetto a quanto sta avvenendo. È stata un po' una divaricazione dettata, più che dalla tipologia dei prodotti, dalla rete di distribuzione e dalla modalità con la quale questi prodotti raggiungono i consumatori". In particolare, ha specificato che "tutti quei prodotti che hanno nella grande distribuzione, nel retail il loro canale preferenziale tutto sommato hanno potuto contenere gli effetti della pandemia anche con qualche miglioramento, mentre i prodotti che hanno nella ristorazione il loro approdo finale più importante hanno sofferto e stanno continuamente soffrendo in modo purtroppo significativo". Ha affermato infine che "il calo della produzione agricola è soggetto a tutta una serie di fattori che probabilmente non sono determinati semplicemente dalla pandemia e "quindi il dato della produzione agricola da questo punto di vista non è particolarmente significativo". Quello che "può può essere significativo è il dato delle vendite, il dato dell'esportazioni"(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie