AssoBio-Ismea, nuovo polo di informazioni sul biologico

Siglata intesa per condividere patrimonio di studi e ricerche

Redazione ANSA ROMA

Promuovere la conoscenza del settore biologico nel Paese e tra gli operatori del mercato, attraverso la diffusione di dati e informazioni con particolare attenzione all'agroalimentare, alla cosmetica e alla zootecnia. E' l'obiettivo del protocollo d'intesa firmato da AssoBio, associazione nazionale delle imprese di trasformazione e distribuzione dei prodotti biologici e Ismea fino al 2022, che prevede lo svolgimento di studi, indagini e analisi sul settore, accompagnati da eventi e seminari volti a valorizzare e presentare le attività e i risultati conseguiti dalle due entità nel loro impegno congiunto. L'accordo da un lato prevede che i due soggetti mettano reciprocamente a disposizione le informazioni di settore, del proprio network e il know how sui comparti di interesse; dall'altro, Ismea si presterà a diffondere dati e analisi delle filiere biologiche o delle loro singole fasi e a fornire ad AssoBio materiale ed evidenze che si renderanno disponibili nel settore.

"'L'intesa con un ente autorevole come Ismea consolida il ruolo dell'Associazione come polo attrattore di informazioni decisive sul biologico", ha detto il presidente di AssoBio Roberto Zanoni, sottoscrivendo l'accordo insieme al presidente di Ismea, Enrico Corali e ha precisato che l'associazione "si impegna a valorizzare questo prezioso patrimonio di know-how, talvolta disperso in mille rivoli e a integrarlo sempre più nelle proprie attività istituzionali, a supporto dei nostri associati, di oculate scelte di investimento e della competitività del sistema-Paese nell'intero comparto agroalimentare". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie