Emergenza Lupi, allevatori chiedono contenimento

Audizione in Consiglio regionale, 'situazione molto critica'

Redazione ANSA TORINO
(ANSA) - TORINO, 12 FEB - Audizione sull'emergenza lupi oggi in Consiglio regionale, dove gli allevatori hanno chiesto alla Regione di intervenire per il contenimento dell'animale, descrivendo "una situazione molto critica per le imprese che, con coraggio, continuano a presidiare le montagne e a garantire la bellezza del paesaggio, evitando lo spopolamento e l'abbandono dei territori".

Arturo Lincio e Marco Defilippi, rispettivamente presidenti della Provincia del Vco e dell'Unione montana dei Comuni della Valsesia, hanno chiesto una programmazione del contenimento.

Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti Piemonte, ha chiesto accertamenti celeri delle morti da predazioni per accelerare l'iter dei risarcimenti. Ercole Zuccaro di Confagricoltura ha sollecitato uno scrupoloso censimento per evitare sottostime.

Giovanni Dalmasso, presidente dell'associazione margari Adialpi, ha chiesto un cambio di rotta: la Regione, ha detto, non deve delegare la gestione del lupo ai Parchi. Giovanni Fina, segretario di Arema, l'Associazione regionale margari, si è soffermato sulle segnalazioni di intrusione del lupo in prossimità di cascinali e di allevamenti stanziali e non solo a libero pascolo, chiedendo una deroga al normale regime di tutela del lupo. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie