Pil: Coldiretti, aumenta solo export del cibo (+1,4%)

E questo nonostante le difficoltà determinate dalla pandemia

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 02 FEB - "Nel 2020 crescono solo le esportazioni di prodotti agroalimentari, che fanno segnare un aumento dell'1,4%, a fronte del crollo generale del 10,8% nelle spedizioni all'estero". E' quanto emerge dall'analisi della Coldiretti in riferimento ai dati Istat, nel sottolineare l'eccezionalità di cibo e bevande Made in Italy sulle tavole di tutto il mondo, nonostante la pandemia Covid.

La crescita della domanda, precisa la Coldiretti, è trainata dalla Germania (+5,5%), primo partner dell'Italia, seguita dagli Usa (+5,2%), nonostante i dazi che hanno colpito i prodotti più significativi. Un risultato messo a segno nonostante le difficoltà determinate dalla pandemia che ha rallentato gli scambi commerciali e tagliato i consumi con le chiusure della ristorazione in ogni continente per contenere il contagio.

"L'Italia - afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini - deve ripartire dai punti di forza con l'agroalimentare che ha dimostrato resilienza di fronte la crisi e può svolgere un ruolo di traino per l'economia". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie