Sognano la Luna 25.000 aspiranti astronauti europei

Gli italiani sono 1.860, solo 1 su 5 e' donna. 257 i candidati disabili

Redazione ANSA

Sono 25.589 le domande arrivate, 1.860 dall'Italia, per la selezione del prossimo gruppo di astronauti europei, tra queste anche 257 candidati a una posizione riservata a persone con disabilita' fisica. Nel complesso solo 4, o al massimo 6, faranno parte del corpo astronautico dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) protagonista delle future missioni spaziali che puntano alla Luna. Sono state 353 le italiane a fare la domanda, il 19%, una percentuale piu' bassa del dato europeo del 24%.

"Un numero altissimo di richieste che dimostra che anche per le nuove generazioni fare l'astronauta resta uno dei lavori dei sogni", ha commentato Josef Aschbacher, direttore generale dell'Esa, durante la presentazione dei dati relativi alla campagna di reclutamento del nuovo corpo astronautico che nei prossimi mesi dovra' selezionare tra 4 e 6 nuovi astronauti 'titolari' che si uniranno ai 7 ora operativi, tra cui Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano, e 20 riserve.

Il nuovo gruppo piu' esteso sara' impiegato per le molte missioni in programma, da quelle 'tradizionali' sulla Stazione Spaziale Internazionale (Iss) a quelle legate alla realizzazione del futuro avamposto lunare. Per partecipare alla selezione, aperta dal 31 marzo al 18 giugno, era necessario essere "motivati, ma anche poliedrici e flessibili", aveva spiegato alla presentazione del bando Antonella Costa, Esa Human Resources Business Partner, e tra i vari requisiti si chiedeva una buona conoscenza dell'inglese, una laurea in materie scientifiche e avere meno di 50 anni.

Nel complesso sono arrivate 25.589 domande. A rispondere con maggior entusiasmo alla chiamata dello spazio sono stati i francesi, con piu' di 7mila candidati, quasi il doppio della Germania e quasi il quadruplo dell'Italia, terza per il numero di candidati. Per arrivare alla selezione finale servira' piu' di un anno e 6 tappe di valutazione.

La partecipazione femminile al bando e' stata del 24%, il Paese con la maggior partecipazione femminile e' l'Estonia con 22 candidature, equivalenti al 38,6%, la piu' bassa in Norvegia con il 17.6, l'Italia il 19%. Una delle posizioni da astronauta era aperta anche a persone con disabilita' fisiche e anche in questo caso il maggior numero di candidati e' francese, con 67 domande, mentre dall'Italia sono arrivate 31 candidature di cui 7 femminili.

"E' positivo vedere un aumento nella distribuzione di genere dei candidati e delle candidate in occasione di questa selezione - ha commentato David Parker, direttore dell' Esplorazione Umana e Robotica dell'Esa - ma i numeri mostrano anche che c'e' ancora molto da fare per raggiungere un equilibrio di genere nel settore spaziale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA