‘Scienza sul balcone’, contro l’inquinamento luminoso

Test collettivo promosso dal Cnr

Redazione ANSA

Torna ‘Scienza sul balcone - In cerca di stelle’, l’esperimento scientifico collettivo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) che coinvolge comuni cittadini per misurare la luminosità del cielo dal balcone di casa. L’appuntamento, in collaborazione con CieloBuio, il coordinamento per la protezione del cielo notturno, è dalle 18:00 del 24 settembre, in diretta sui canali social Facebook e Youtube dell’Unità comunicazione del Cnr, e sulle piattaforme messe a disposizione dal Festival Bergamoscienza. Le misurazioni potranno essere effettuate e inviate, in forma anonima, dal 24 settembre al 17 ottobre.

L’idea è venuta a marzo durante il lockdown a due ricercatori italiani: Alessandro Farini, fisico dell’Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Ino) e Luca Perri, astrofisico e divulgatore scientifico. Si tratta, spiegano i promotori, di un esperimento di scienza partecipata, la cosiddetta Citizen science, in cui ogni cittadino diventa scienziato.

Lo spunto nasce durante i giorni di isolamento in primavera, in cui tanti italiani si sono dati appuntamento alla finestra o ai balconi per cantare, o illuminare il cielo notturno con il cellulare. Dopo il successo della prima edizione si è, adesso, deciso di replicarla. Stavolta, però, precisano i promotori, “oltre alla misurazione della quantità di luce, sarà chiesto ai partecipanti di alzare lo sguardo e osservare il cielo notturno in cerca di stelle”.

Grazie a un’apposita applicazione per smartphone, sviluppata dal Centro tedesco di ricerca per le geoscienze Helmholtz di Potsdam, “sarà possibile fornire una valutazione dell’inquinamento luminoso, osservando le stelle suggerite dall’applicazione in base alla posizione al Gps. I dati raccolti - concludono gli organizzatori - consentiranno di tracciare una fotografia dell’inquinamento luminoso in Italia e, una volta analizzati, saranno utilizzati per produrre una pubblicazione scientifica, alla quale ogni partecipante avrà dato il proprio contributo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA