ANSAcom
ANSAcom

Premiati da Teva Italia 4 progetti che umanizzano le cure

Nell’ambito degli ‘Humanizing Health Awards’ donati 40mila euro

Milano ANSAcom
Due ballerine impegnate in un passo di danza, una delle quali è una bambina con la spina bifida, una grave malformazione congenita. E’ una dell’immagini più vive dei progetti di umanizzazione delle cure premiati nell’ambito degli Humanizing Health Awards 2022, l’iniziativa promossa da Teva Italia, azienda farmaceutica leader nei farmaci equivalenti e biologici, e dedicata agli enti pubblici e privati senza scopo di lucro. Quattro le associazioni vincitrici: ‘Fondazione Theodora Onlus’, ‘Asbin Niguarda’, ‘Luce per la Vita’, ‘Fondazione De Marchi’.
A scegliere i vincitori tra i 54 in gara sono stati i dipendenti di Teva. Il premio consiste in una donazione da 10mila euro. Tra i premiati c’è il progetto di ‘Fondazione Theodora Onlus’ per i bambini ricoverati all’ospedale Buzzi di Milano, che ricevono una volta alla settimana la visita dei ‘Dottori Sogni’, artisti professionisti che offrono momenti di gioco, ascolto e sorriso ai bambini. Prevede una serie di interventi e iniziative ad hoc per consentire di sviluppare un’autonomia personale ai bambini nati con la spina bifida il progetto di ‘Asbin Niguarda’ dal nome ‘Avanti tutta: percorsi di adattamento alla patologia cronica per bambini e ragazzi con spina bifida’.
Si chiama ‘Un cane accanto” il progetto di pet therapy dedicato ai pazienti in cura nell’Hospice Anemos dell’Aou San Luigi Gonzaga di Orbassano, nel torinese, proposto da ‘Luce per la Vita’, associazione nata per rispondere ai bisogni di cura e accompagnamento delle persone in fase di avanzata malattia e dei loro familiari. Infine è stato premiato ‘Ospedale mica male’, presentato da Fondazione De Marchi, per umanizzare gli spazi del reparto di chirurgia pediatrica e neonatale del Policlinico di Milano attraverso due attività. La prima è l’acquisto di una strumentazione innovativa per gli interventi in utero su feti affetti da gravi malformazioni congenite. La seconda prevede interventi pittorici, di realtà virtuale e musicoterapia volti all'umanizzazione degli spazi, per ridurre lo stress dei piccoli pazienti ricoverati nel reparto.
“Teva è consapevole che per curare al meglio i pazienti non c’è solo bisogno di avere le giuste terapie, ma bisogna supportare il paziente in modo più completo e olistico”, le parole di Umberto Comberiati, Presidente e Amministratore Delegato di Teva Italia. “Per questo motivo - ha continuato - siamo impegnati anche nel supportare attività dall’alto valore sociale, ideate per umanizzare le cure e affiancare al percorso diagnostico, clinico e terapeutico, interventi di natura psicologica, relazionale ed emozionale”. Il programma Humanizing Health Awards, di respiro mondiale, coinvolge numerosi Paesi, tra cui l’Italia.
L’iniziativa dedicata all’umanizzazione dei percorsi di cura dei pazienti si inserisce all’interno della strategia Ambientale, Sociale e di Governance (Esg) di Teva e ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo delle iniziative del territorio attraverso il sostegno delle comunità locali. Teva continuerà a sostenere questa tipologia di progetti e sta già programmando la prossima edizione degli Humanizing Health Awards 2023, per dare la possibilità ad altre associazioni di candidare i loro progetti che aiutano e sostengono l’umanizzazione delle cure per i pazienti e i loro famigliari.

In collaborazione con:
Teva Italia

Archiviato in


Modifica consenso Cookie