Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tra Roma e gli Usa 3 interventi alla retina a distanza

Tra Roma e gli Usa 3 interventi alla retina a distanza

Operazione eseguita con apparecchi laser programmati da remoto

ROMA, 26 febbraio 2024, 15:55

Redazione ANSA

ANSACheck

Tra Roma e gli Usa 3 interventi alla retina a distanza - RIPRODUZIONE RISERVATA

Tra Roma e gli Usa 3 interventi alla retina a distanza -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Tra Roma e gli Usa 3 interventi alla retina a distanza - RIPRODUZIONE RISERVATA

Tre pazienti con malattie della retina - due a Roma e uno in Usa - sono stati operati agli occhi grazie a una tecnologia di 'istruzione' da remoto del laser che esegue l'intervento. È la prima volta che questa tecnologia viene usata tra Europa e America. Ne hanno dato notizia Andrea Cusumano, presidente della Macula & Genoma Foundation, e Robin Ross, della Red Rover Ventures, organizzazioni no-profit con sedi rispettivamente a Roma e Scottsdale, in Arizona.
    Per l'intervento sono stati usati due laser gemelli dotati di una nuova tecnologia che permette loro di essere controllati a distanza. Nel dettaglio, per eseguire l'operazione, dopo aver condiviso le immagini cliniche e gli esami strumentali eseguiti sui pazienti, gli esperti dei due centri di riferimento hanno disegnato lo schema del trattamento computer-guidato ottimale per ciascun paziente. Il programma di trattamento è stato quindi trasferito in modalità remota sul laser localizzato nella sede in cui si trovava il paziente. Qui, il medico presente in sede ha attivato il dispositivo completando il trattamento pre-configurato. Il margine di errore è stato quasi azzerato grazie alla tecnologia di tracciamento oculare di cui sono dotati i nuovi laser, che permette loro di percepire ogni movimento inappropriato del paziente e interrompere il trattato in caso di necessità.
    Le due organizzazioni hanno fatto sapere che, "in funzione degli straordinari risultati ottenuti, hanno congiuntamente deciso di adoperarsi per dislocare dei laser teleguidati in Paesi caratterizzati da un ridotto sviluppo tecnologico". Ciò consentirà di "formare delle classi locali di giovani oculisti, la cui formazione verrà coordinata a distanza dagli specialisti che afferiscono alle rispettive fondazioni nell'ambito di un programma educativo no-profit".  

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza